In arrivo il “conto di base” gratuito per i cittadini socialmente svantaggiati

Sarà formalmente in vigore dal 14 aprile il D. Lgs. 37/2017 di attuazione della direttiva 2014/92/UE, sulla comparabilità delle spese relative al conto di pagamento, sul trasferimento del conto di pagamento e sull’accesso al conto di pagamento con caratteristiche di base.

Il legislatore italiano, nel recepire la direttiva europea 2014/92/UE, riprende quanto già disposto dalla Convenzione tra il Ministero dell’economia e delle finanze, la Banca d’Italia e le principali associazioni rappresentative dei prestatori di servizio di pagamento (banche, Poste e istituti di pagamento), sottoscritta nel maggio 2014, introducendo nuove disposizioni relative all’apertura del cosiddetto “conto di base”. Trattasi, in concreto, di un conto di pagamento simile al conto corrente che permetterà di eseguire poche e semplici operazioni, quali, ad esempio, ricevere un bonifico o effettuare pagamenti.

L’obiettivo è quello di favorire sempre di più l’inclusione sociale e finanziaria di tutti i cittadini, anche se economicamente più svantaggiati, per tale motivo il servizio dovrà essere messo a disposizione da tutte le banche, dalla società Poste italiane s.p.a. e dagli altri prestatori di servizi di pagamento abilitati e sarà completamente gratuito per i soggetti meno abbienti. Sarà il Mef, sentita la Banca d’Italia, ad individuare, con un decreto, le fasce di consumatori socialmente svantaggiate ed i titolari di pensione che potranno accedere ai conti di base gratuiti.

Avranno diritto all’apertura di tale conto, nei modi e nei termini normativamente indicati, tutti i consumatori soggiornanti legalmente nell’Unione europea, indiscriminatamente ed a prescindere dal luogo di residenza e dalle condizioni socio-economiche. Secondo quanto stabilito dal provvedimento richiamato, il conto dovrà includere un numero predefinito di operazioni annue a fronte di un canone onnicomprensivo e non potrà essere utilizzato per le operazioni di gestione del risparmio. Inoltre, non potranno essere concesse, su detto conto, aperture di credito o sconfinamenti.

Le nuove disposizioni, in vigore da domani, garantiranno, nel caso di apertura di un conto di pagamento con caratteristiche di base, una maggiore trasparenza informativa, procedure semplificate per il trasferimento del conto stesso e un regime tariffario agevolato.

About Avv. Ilaria Dolores Lupi 87 Articles
Avv. Ilaria Dolores Lupi. Avvocato del Foro di Cosenza, dopo la laurea in giurisprudenza, consegue con il massimo dei voti e con lode, un master di secondo livello in Diritto del Lavoro Sindacale e della Sicurezza Sociale presso l’Università degli Studi Europea di Roma. Successivamente consegue un master in Ordinamento e Funzionamento delle Pubbliche Amministrazioni presso l’Università della Calabria UNICAL, anche in questo caso con il massimo dei voti e con lode. Svolge, tra le altre cose, attività di consulenza e rappresentanza per enti pubblici e società avendo acquisito esperienza nella gestione del contenzioso tributario, ma anche nel diritto amministrativo e del lavoro. Attualmente svolge, inoltre, attività di ricerca e studio in collaborazione con Associazioni culturali e riviste giuridiche.