Fiumefreddo Bruzio e Belmonte Calabro protagonisti de La via dei Borghi

I caldi colori della prime fioriture primaverili e lo spettacolare tramonto sul mare Tirreno hanno fatto da cornice, nell’ultimo weekend di marzo, alla seconda edizione de La via dei borghi, il viaggio di trekking urbano nato dalla collaborazione tra le associazioni Kalabria Experience e Il giardino di Morgana.

L’evento, a cui hanno partecipato circa 50 persone provenienti da Reggio Calabria e provincia, ha permesso di far scoprire i territori di Belmonte Calabro e Fiumefreddo Bruzio solo sotto l’aspetto paesaggistico e non solo, grazie a due guide d’eccezione sono stati approfonditi nel dettaglio la vita che si respira dei borghi, gli usi, i costumi ed i personaggi di rilievo che ne hanno fatto la storia. A fare da cicerone ai partecipanti sono state Giovanna Ruggero per Belmonte Calabro e Alessandra Porto per Fiumefreddo Bruzio.

La mattina il gruppo si è dedicato infatti alla visita del centro storico di Belmonte Calabro, accompagnati dalla Presidente della locale Pro-Loco Giovanna Ruggero che con i suoi racconti ha saputo incuriosire ed affascinare i partecipanti. La visita è poi proseguita verso i ruderi del castello, in cui il Presidente di Pensando Meridiano Giuseppe Mangano ha raccontato il progetto “una porta sul paesaggio” curato in sinergia con l’associazione Belmonte in Rete. La visita è poi proseguita alla volta della Chiesa di Santa Maria Assunta, circondata dai meravigliosi palazzi nobiliari per poi proseguire la discesa verso il rione che oggi costituisce l’albergo diffuso EcoBelmonte.

Dopo la pausa pranzo nel ristorante “Da Gianni” in cui i partecipanti hanno potuto deliziarsi con specialità del territorio il gruppo si è spostato alla volta di Fiumefreddo Bruzio. Ad accogliere i partecipanti questa volta è stata la vulcanica guida turistica Alessandra Porto dell’Associazione Culturale Ti Porto in Calabria. Il percorso nel borgo di Fiumefreddo ha toccato sia le tante Chiese disseminate nel borgo, che come scrigni nascosti regalano al novizio visitatore quello stupore classico dell’inatteso, sia i palazzi nobiliari, ancora ricchi di curiosità e sorprese e testimoni di un tempo in cui la ricchezza dominava in questi luoghi.

Immancabile una visita al Castello della Valle ed alle innumerevoli opere lasciate in dote dal Maestro Salvatore Fiume. E per finire il regalo più atteso da tutti, il tramonto dalla Torretta, uno spettacolo che difficilmente lascia impassibili.

Durante la giornata La via dei Borghi, l’evento è stato “raccontato” live anche sui social nei canali @IG_CALABRIA @IGCOSENZA @KALABRIA_EXPERIENCE e @ILGIARDINODIMORGANA. E’ stato lanciato per l’occasione il PHOTO CONTEST LA VIA DEI BORGHI ” Fiumefreddo Bruzio & Belmonte Calabro ” che permetterà alle 4 foto che raggiungeranno il maggior numero di like di essere votate da una giuria qualificata che ne decreterà la migliore attraverso questi criteri: tecnica, emozioni, pertinenza alla promozione territoriale.

La prossima tappa de La via dei Borghi sarà nel territorio reggino, nel cuore della Costa Viola con l’appuntamento del 28 aprile a Bagnara Calabra.

 

Articolo di Settimio Martire

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi