I Parchi e le Aree protette della Calabria al concorso fotografico Wiki Loves Earth

Dal 1° al 30 giugno 2019 è possibile caricare sulla piattaforma online www.wikilovesearth.it i propri scatti per il concorso fotografico Wiki Loves Earth Italy, dedicato alle aree protette italiane, e tentare di essere tra i 10 fortunati che si aggiudicheranno il montepremi totale di 1300 euro, offerto grazie al contributo della Wikimedia Foundation.

Wiki Loves Earth ha la caratteristica di svolgersi interamente online sulla piattaforma www.wikilovesearth.it ed è un concorso fotografico gratuito ed aperto a tutti, dai fotografi alle prime armi fino a quelli più organizzati, che nel periodo che va dal 1° al 30 giugno 2019 possono scegliere sull’apposito elenco suddiviso per regioni l’area protetta da fotografare e condividerne i propri scatti (realizzati anche in periodo antecedente a quello del concorso) mediante l’uso di licenze libere. Uniche accortezze richieste sono che le foto devono avere nomi sensati (es. non IMG0005.jpg) e non devono contenere scritte o immagini sovrimpressione.

Il progetto Wiki Loves Earth (WLE), nato in Ucraina nel 2013 ed arrivato in Italia nel 2018 grazie all’associazione culturale InFormAzioni, con il prezioso supporto della Wikimedia Foundation, ha come mission quella di valorizzare il patrimonio naturalistico attraverso la sua diffusione sui progetti Wikimedia (tra i quali il principale è Wikipedia, la famosa enciclopedia online).

Wiki Loves Earth Italy per l’edizione 2019 coinvolge le aree protette dell’Italia intera, si va dal versante italiano delle Alpi, passando per l’Area marina protetta Isola dell’Asinara, fino ad arrivare alle Isole Pelagie. Del resto una delle peculiarità dell’Italia e quella di contare ben 871 aree naturali protette catalogate EUAP che occupano superfici su terra di circa 31.636 km² (pari al 10,5% del totale), 2.853.033,93 ettari di superfici a mare e 658,02 km di coste (fonte Wikipedia). A queste vanno aggiunti i Siti di Interesse Comunitario (SIC) e le Zone di Protezione Speciale (ZPS) della rete Natura 2000, che portano la lista a ben 3.262 aree (https://www.wikilovesearth.it/aree-protette-2019/)

Parlando di record, è il Parco Nazionale del Pollino, con una superficie di oltre 192.000 ettari ad essere considerato il più grande parco naturale d’Italia. Si estende tra Calabria e Basilicata e prende il nome dall’omonimo massiccio montuoso. Sempre in Calabria annoveriamo il Parco Nazionale della Sila (10° Riserva della Biosfera italiana nella Rete Mondiale dei siti di eccellenza dell’UNESCO) ed il Parco Nazionale dell’Aspromonte.

Tra le Aree Protette della Calabria troviamo anche siti meno conosciuti ma non meno importanti, come ad esempio l’Oasi Naturalistica Palude del Lago Ariamacina (tra le più piccole oasi della Regione), l’Oasi WWF del Lago Angitola (Dal 1985 definita zona umida di importanza internazionale), ma anche le aree marine dei Fondali Scogli di ISCA, Fondali Isola di Dino o l’Area naturale marina protetta di Isola Capo Rizzuto (con la sua estensione di quasi 15.000 ettari è la maggiore d’Italia per ampiezza).

Per partecipare a WLE ricordiamo basta fotografare uno o più luoghi tra quelli indicati nelle liste presenti sul sito www.wikilovesearth.it e caricare le foto online tra il 1° ed il 30 di giugno con una licenza libera su Wikimedia Commons.

Nel mese di giugno in occasione di Wiki Loves Earth verranno inoltre organizzate in tutta Italia le wikigite, cioè delle uscite fotografiche dedicate alla visita di una o più aree naturali protette per scattare fotografie che potranno partecipare al concorso.

Una volta concluso il periodo di raccolta delle fotografie, si avvierà la fase di selezione con la quale saranno individuati i vincitori a livello nazionale. I 10 migliori scatti italiani saranno ammessi alla fase internazionale del concorso.

L’organizzazione per garantire un basso impatto ambientale, in linea con lo spirito del concorso, comunica che offrirà ai vincitori delle “Gift Card” per consentire di viaggiare nel modo più ecologico possibile, ovvero con il treno, e dei buoni per l’acquisto di libri.

L’iniziativa è in linea con la “Sustainability Initiative” della community internazionale di Wikimedia, e gli organizzatori auspicano che questa scelta possa permettere ai vincitori di viaggiare lungo tutto il territorio nazionale per scattare nuove ed ancora più emozionanti immagini delle aree naturali protette.

Le liste delle Aree Protette – ricordano sempre gli organizzatori – sono state realizzate a partire dalle aree individuate dagli enti pubblici preposti, dal Ministero dell’Ambiente fino alle singole regioni e province.

Wiki Loves Earth Italy 2019 può vantare il patrocinio della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e di diverse amministrazioni regionali italiane; inoltre, può contare sul supporto della Wikimedia Foundation, dell’Azienda di Promozione Turistica dell’Emilia-Romagna e di EGEA Milano.

Ecco l’elenco delle Aree Protette della Calabria:
https://it.wikipedia.org/wiki/Progetto:Wiki_Loves_Earth_2019/Aree/Calabria

 

Be the first to comment

Leave a Reply