Riassunto della quarta serata.. in attesa di sapere chi vincerà il Festival di Sanremo?

La 67esima edizione del Festival di Sanremo sta arrivando al capolinea. Ieri sera si è svolta la quarta serata, segnata da moltissimi colpi di scena e molti aneddoti.

La serata è iniziata con la finale dei giovani. I quattro cantanti in gara si sono esibiti con le loro rispettive canzoni. Durante il corso della puntata è stato proclamato vincitore Lele con “Ora mai”, vittoria meritatissima per un giovane ragazzo amante della musica. Orgoglio per Maria de Filippi, in quanto Lele è arrivato quarto alla scorsa edizione di amici. Con il sorriso e le lacrime di un 19enne appena baciato dalla fortuna ha alzato vittorioso il famoso “Leoncino”.
Il secondo posto è stato conquistato da Maldestro con “Canzone per Federica” a cui è stato anche assegnato il Premio della Critica “Mia Martini”, il terzo da Francesco Guasti con “Universo” e il quarto da Leonardo Lamacchia con “Ciò che resta”.

La gara dei Big, invece, è stata inaugurata da “Compagnia acrobatica Kitonb”.
Uno spettacolo di movimenti e di luci che hanno incantato gli spettatori.

Per Carlo Conti e Maria de Filippi un’entrata in scena diversa dalle altre sere. Hanno preferito arrivare al palco facendo una piccola passarella dal fondo della platea.
Maria per la prima parte ha indossato un abito lungo nero vedo non vedo e per la seconda parte un look dal sapore maschile.
Oramai la regina della TV si mostra al pubblico con ironia e simpatia. Per l’appunto, Ieri sera, ha dato il via ad un nuovo tormentone “faccia da festival”. <<È una faccia che si impossessa di tutti i conduttori -spiega la de Filippi- E quando la telecamera ti inquadra, se non la riconosce si gira dall’altra parte>>. La ‘faccia’ è una dentatura posticcia, in stile Carnevale, ovvero un sorriso fisso garantito.

In teatro presente una giuria degli esperti composta dal presidente Giorgio Moroder, Rita Pavone, Linus, Violante Placido, Paolo Genovese, Giorgia Surina, Andrea Morricone e Greta Menchi.

In questa semifinale il primo posto è stato conquistato da Fiorella Mannoia con “Che sia Benedetta”. Una poesia di canzone che celebra la vita. Un messaggio che arriva dritto al cuore senza doppie vie.
Al secondo posto c’è Elodie con “Tutta colpa mia”. Lei è il simbolo dell’eleganza e della freschezza. Il testo della sua canzone è tratto da una storia vera, vissuta in prima persona dalla cantante.
Al terzo posto c’è Paola Turci con “Fatti bella per te”. La sua canzone è un inno alla femminilità, è un messaggio a cui lei tiene particolarmente per via di alcuni avvenimenti accaduti nella sua vita.
La medaglia di bronzo è stata conquistata da Fabrizio Moro con “Portami via” e da Ermal Meta con “Vietato morire”. Due canzoni molto intense e portatrici entrambe di messaggi importanti.
Sono stati eliminati definitamente Gigi D’Alessio con “La prima stella”, Giusy Ferreri con “Fa talmente caldo”, Al bano con “di rose e di spine” e Ron con “L’ottava meraviglia”.

Molti ospiti per questa quarta serata. In primis la regina di Rai 1 Antonella Clerici che indossava un abito lungo blu pomposo.
Ha presentato il suo nuovo programma “Standing ovation” che andrà in onda il 17 febbraio su Rai 1, ha improvvisato un selfie ricordo con i due presentatori e per rilegare il filo del tempo ha presentato un artista in gara.

Marica Pellegrinelli, modella e moglie del cantante Eros Ramazzotti che ha incantato tutti con i suoi abiti. Dopo aver ‘canticchiato’ la sua canzone di Sanremo “Controvento” di Arisa ha  proclamato insieme a Carlo Conti il vincitore della categoria ‘Giovani’.

Un ospite attesissimo è stato il ritorno sul palco dell’Ariston di Virginia Raffaele che ha interpretato l’attrice Sandra Milo. Un momento divertente e di pausa dalla gara sia per il pubblico in sala che per quello a casa. Mentre cantava la sua canzone di Sanremo, sempre nelle vesti della Milo, il teatro si è trasformato  in un circo anche con l’arrivo di alcuni circensi. Durante il corso della serata è ritornata nelle sue vesti ed è salita sul palco per prendersi gli applausi di tutto il pubblico.

Non poteva di certo mancare Luca Zingaretti, il grande attore che interpretata da anni ormai il personaggio del Commissario Montalbano. Per l’appunto è salito sul palco dell’Ariston per promuovere due nuove puntate della famosa fiction che andranno in onda a fine febbraio.

Un momento molto emozionante è accaduto all’inizio della puntata quando Gaetano Moscato, eroe che durante la strage di Nizza ha messo in salvo i figli e i nipoti e il nipote Filippo. Hanno raccontato i momenti vissuti in quella terribile giornata e la riabilitazione che sta eseguendo per la completa ripresa della gamba.

Seduto in platea Beppe Vessicchio, che quest’anno non era tra i direttori d’orchestra. “Ovviamente il Festival mi manca – ha detto Vessicchio – ma tu Carlo, mi hai invitato e ho accettato”.

Il grande Giorgio Moroder ha ricevuto il premio ‘Città di Sanremo’ da Linus. In suo onore è stato eseguito da karen Harding un medley dai suoi piu grandi successi:Take my breath away da Top gun, Hot stuff di Donna Summer, What a feeling da Flashdance e Call me dei Blondie dalla colonna sonora di American gigolo.

Infine è stato presente il dj Robin Schulz che ha fatto ballare tutto il pubblico sulle note di Shed a light.

Stasera ci sarà l’ultima puntata e la domanda del giorno è “Chi vincerà il Festival di Sanremo?”.

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi