San Lucido – Successo per i festeggiamenti di San Leonardo

Continuano i festeggiamenti per la seconda edizione della festa di San Leonardo, antica fiera nota ai paesi calabresi per la presenza di animali, e stand gastronomici e non, iniziata ieri sabato 4 novembre, sul lungomare della cittadina.

La tradizione di festeggiare il Santo, messa da parte per diverso tempo, lo scorso anno è stata “rispolverata”, e rimessa in vita grazie alla volontà dalle associazioni sanlucidane, che anche per l’edizione 2017, con il patrocinio del comune, hanno deciso di collaborare affinché fosse presente per il secondo anno consecutivo.

La “scommessa” sulla prima edizione, come hanno dichiarato alcuni membri delle associazioni di volontariato grazie ai quali è stato possibile realizzare la fiera, si è trasformata quest’anno in conferma, visto che il successo che la prima edizione ha raggiunto è stato notevole, e apprezzato non solo dai visitatori e dai residenti. A credere infatti fermamente nel progetto di far rinascere un’antica festa riproponendola in chiave moderna, sia i commercianti che le associazioni coinvolte, fermi sostenitori della possibile destagionalizzazione.

Un programma ricco ha già caratterizzato le prime due giornate, che ha visto ieri, oltre che la presenza di stand gastronomici e commerciali, protagonista il gruppo storico “Rocca Nicetina”, il quale da via Regina Elena ha percorso le vie di San Lucido in abiti storici, facendo fare ai presenti un salto all’indietro nel tempo che ha aperto ufficialmente i festeggiamenti per la fiera di San Leonardo. Ha preso il via ieri anche la presentazione della fattoria didattica – che rimarrà per tutte e tre le giornate – con tanti animali del territorio da far conoscere ai più piccoli, intrattenuti inoltre dagli spettacoli di clown e bolle di sapone, seguiti dall’esibizione in concerto dei The Hoppers.

Foto: Onda d’Urto
Foto copertina: Alessia Lattari

Nella giornata di oggi, spazio dedicato ancora ai più piccoli con la passeggiata in bicicletta tutti insieme, alla quale è seguito lo spettacolo di break dance di Compa’ Dreush, e ancora intrattenimento con giochi di magia, fino ad arrivare al concerto del gruppo folk Hosteria di Giò a partire dalle 20.

Non sono ovviamente mancati i momenti di preghiera – anticipati ad oggi per motivi meteorologici –  come la messa nella chiesetta di San Leonardo, e il Rosario nella cappella dell’ex Onpi, da dove la statua del Santo, dopo la celebrazione, è stato portato per le vie di San Lucido.

A sancire la fine dei festeggiamenti, domani lunedì 6 novembre, il concerto dei Beach Boys, seguito dall’estrazione dei biglietti della riffa e i fuochi pirotecnici.

Un progetto che le associazioni locali hanno deciso di sposare e riportare alla luce nonostante sia novembre, dimostrando che con la giusta collaborazione ed energia, eventi del genere possono creare movimento e benefici per l’intera comunità anche in periodi “non turistici”.

 

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi