Via libera al “saldo e stralcio” per i debiti fiscali

Via libera al cd. “saldo e stralcio” riservato ai contribuenti (persone fisiche) che versano in una situazione di grave e comprovata difficoltà economica.

Trattasi di una misura introdotta con la legge 145/2018 che prevede la riduzione delle somme dovute per i carichi affidati all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017. Il provvedimento si riferisce ai debiti derivanti dall’omesso versamento di imposte risultanti dalle dichiarazioni annuali  e di contributi previdenziali.

Nello specifico, la norma prevede che le persone fisiche che hanno l’Indicatore della situazione economica (ISEE) del nucleo familiare non superiore ad euro 20 mila possono estinguere i propri debiti in forma agevolata pagando una percentuale ridotta a titolo di capitale e interessi di ritardata iscrizione a ruolo, senza corrispondere sanzioni e interessi di mora. La percentuale varia in base all’indicatore della situazione economica del nucleo familiare e va da una quota minima pari al 16%, con ISEE fino ad 8.500 euro, ad una quota massima del 35% con ISEE da 12.500,01 a 20.000,00.

La domanda di adesione potrà essere presentata entro il 30 aprile 2019 a mezzo pec o presso gli Sportelli territoriali di Agenzia delle Entrate- Riscossione. Il  Modello SA-ST, da compilare in ogni sua parte e sottoscrivere, è reperibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione.

In seguito alla presentazione della predetta domanda, l’Agenzia delle Entrate Riscossione, entro il 31 ottobre 2019, invierà al contribuente una comunicazione contenente l’ammontare delle somme dovute e l’indicazione delle singole rate, oppure, nel caso di rigetto, la motivazione del mancato accoglimento.

About Avv. Ilaria Dolores Lupi 87 Articles
Avv. Ilaria Dolores Lupi. Avvocato del Foro di Cosenza, dopo la laurea in giurisprudenza, consegue con il massimo dei voti e con lode, un master di secondo livello in Diritto del Lavoro Sindacale e della Sicurezza Sociale presso l’Università degli Studi Europea di Roma. Successivamente consegue un master in Ordinamento e Funzionamento delle Pubbliche Amministrazioni presso l’Università della Calabria UNICAL, anche in questo caso con il massimo dei voti e con lode. Svolge, tra le altre cose, attività di consulenza e rappresentanza per enti pubblici e società avendo acquisito esperienza nella gestione del contenzioso tributario, ma anche nel diritto amministrativo e del lavoro. Attualmente svolge, inoltre, attività di ricerca e studio in collaborazione con Associazioni culturali e riviste giuridiche.