A Fiumefreddo Bruzio domenica la passeggiata della legalità

Sabato 15 e domenica 16 febbraio nel borgo di Fiumefreddo Bruzio (CS) saranno due giorni all’insegna della lotta alla criminalità ed alla diffusione della cultura della legalità. Arriveranno nel piccolo centro tirrenico due figure di spicco impegnate nella lotta alla mafia ed al narcotraffico: Giovanni Impastato e Gianfranco Franciosi.

I due non hanno certo bisogno di presentazioni, il primo è il fratello di Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. Da allora porta avanti la lotta iniziata dal fratello, è tra i fondatori di Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato, un “altare laico”, come lo definisce Umberto Santino (presidente del Centro Impastato) un luogo di memoria e di divulgazione della verità e della cultura, un avamposto della resistenza contro il potere e contro la mafia. 

Franciosi è “l’infiltrato tra i Narcos, tradito dallo Stato” che da meccanico navale specializzato a La Spezia si trova per quattro anni ad essere il primo infiltrato civile nel cartello internazionale di trafficanti di droga tanto da guadagnarsi la fiducia del boss spagnolo Aurelio Pineiro. Grazie al lavoro di Franciosi viene effettuato il più importante sequestro di cocaina in Europa. Diventa testimone di giustizia ed infine “tradito dallo Stato” come racconta nel libro “Gli orologi del diavolo” scritto con il giornalista Federico Ruffo.

Reduci dalla quinta edizione del Premio Nazionale Valarioti-Impastato che a Rosarno (RC) premia personalità impegnate nella lotta alla criminalità e nella diffusione della cultura alla legalità, Franciosi e Impastato trascorreranno il fine settimana nel borgo di Fiumefreddo Bruzio.

A volere fortemente la loro presenza nel borgo, il professore Mario Bruno Belsito, fiumefreddese d’origine, docente da molti anni a Brescia, presidente del comitato scientifico organizzatore dell’evento che ha visto premiare nomi come Salvatore Borsellino – fratello del magistrato Paolo, Merilia Ciconte, autrice del libro “Dopo il buio” che affronta la tematica dell’emarginazione femminile, Luigi de Magistris e tanti altri nomi di rilievo tra giornalisti, magistrati, imprenditori e artisti che hanno mostrato con coraggio di tenere al tema dell’antimafia.

Il programma del fine settimana a Fiumefreddo Bruzio prevede la presenza di Impastato e Franciosi nei locali del “Convivio” dove il Dott. Raffaele Leuzzi, proprietario del locale, offrirà una degustazione del vino “I Centopassi”. 

Domenica mattina la proverbiale ospitalità fiumefreddese accompagnerà Gianfranco e Giovanni tra le vie del borgo guidati da Alessandra Porto, accompagnatrice turistica, per conoscere la storia e le curiosità di un paesino ormai riconosciuto da tutti tra i più belli d’Italia.

Per chiunque volesse partecipare alla passeggiata della legalità, l’appuntamento è alle ore 10 nel Borgo di Fiumefreddo Bruzio 

Be the first to comment

Leave a Reply