Fiumefreddo Bruzio candidato a diventare “Il Borgo dei Borghi” 2017

My point of view - di Francesco Petrungaro (Opera propria) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], attraverso Wikimedia Commons per Wiki Loves Monumens

Torna la nuova edizione del programma TV “Alle Falde del Kilimangiaro” con al suo interno la riuscitissima rubrica “Il borgo dei borghi”, che ha come obiettivo quello di promuovere le peculiarità dei piccoli centri che rientrano nel circuito dei Borghi più belli d’Italia.

La RAI in collaborazione con il Club de I Borghi più belli d’Italia ha scelto le 20 destinazioni che rappresenteranno l’Italia delle eccellenze in questa nuova edizione del programma.

Saranno dunque: Gressan (Valle d’Aosta), Orta San Giulio (Piemonte), Tellaro (Liguria), Zavattarello (Lombardia), Canale di Tenno (Trentino Alto Adige), Arquà Petrarca (Veneto), Venzone (Friuli Venezia Giulia), Montegridolfo (Emilia Romagna), Suvereto (Toscana), Panicale (Umbria), Montecassiano (Marche), Castel Gandolfo (Lazio), Rocca San Giovanni (Abruzzo), Vastogirardi (Molise), Conca dei Marini (Campania), Otranto (Puglia), Castelmezzano (Basilicata), Fiumefreddo Bruzio (Calabria), Castiglione di Sicilia (Sicilia) e La Maddalena (Sardegna) i Borghi che si daranno “battaglia” a colpi di scorci mozzafiato, tipicità enogastronomiche, architettoniche e paesaggistiche.

Il meccanismo del programma prevede che in ogni puntata verrà presentato un Borgo e successivamente, attraverso una giuria popolare che si esprimerà attraverso il voto web, si potrà decretare il Comune vincitore che riceverà il titolo “Il Borgo dei Borghi”.

“Sarà il bellissimo borgo di Fiumefreddo Bruzio a rappresentare la Calabria nella rubrica “Borgo dei Borghi 2017” che va in onda all’interno della trasmissione televisiva “Alle falde del Kilimangiaro” ogni domenica dalle ore 15 su Raitre.” – scrive in una nota stampa la Regione Calabria – La notizia è stata comunicata telefonicamente dal coordinatore regionale dei borghi Pino Varacalli, ex sindaco di Gerace, al Presidente della Regione Mario Oliverio che si è immediatamente impegnato a sostenere la candidatura di Fiumefreddo Bruzio alla vittoria finale. Un obiettivo che, negli anni precedenti, nonostante gli ottimi piazzamenti di Gerace nel 2015 e Scilla nel 2016, non è stato mai raggiunto dalla nostra regione.

“Quando sarà il momento -ha affermato il Presidente della Giunta regionale-inviteremo tutti i calabresi, residenti e non, a sostenere attivamente la candidatura di Fiumefreddo Bruzio, antico borgo medievale, ricco di storia, arte e cultura, patria dell’artista Giuseppe Pascaletti, luogo di elezione del grande pittore siciliano Salvatore Fiume che arricchì questo piccolo centro di alcuni affreschi e sculture, terrazzo naturale sul mar Tirreno da cui lo sguardo spazia fino alla Sicilia, alle isole Eolie, alla costa calabra e ai monti del Cilento, con il suo castello, la sua “porta merlata”, con il suo paesaggio rimasto inalterato nel tempo e conosciuto anche per la vicina Abbazia di S.Maria di Fontelaurato, una delle più famose abbazie dell’ordine fondato da Gioacchino da Fiore”.

My point of view

My point of view – di Francesco Petrungaro (Opera propria) [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], attraverso Wikimedia Commons per Wiki Loves Monumens

 

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi