Venezia 76: Ecco i premiati degli Starlight Cinema Award 2019

In occasione della 76ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia sono stati svelati, nell’incantevole cornice dell’Hotel Excelsior di Venezia Lido, i vincitori degli Starlight Cinema International Award celebrati con gli esclusivi premi realizzati dall’azienda orafa G.B. Spadafora di San Giovanni in Fiore (CS).

La prima a ricevere l’ambitissimo premio è stata Nina Davuluri, prima Miss America di origini indiane. Gli altri premiati dell’edizione 2019 sono stati: Alfredo Castro, Antonietta De Lillo, Massimiliano Gallo, Hend Sabri, Laura Delli Colli (premio speciale per il giornalismo). Quest’anno l’academy ha deciso inoltre di assegnare il Premio Giornalista di Cinema dell’anno a Chiara Nicoletti, Senior Editor di FRED Film Radio e collaboratrice di numerose testate.

Il premio Starlight Cinema International Award è nato nel 2014 con l’intento di valorizzare i talenti del cinema nazionale e internazionale, attrici e attori, registi, produttori, critici e giornalisti del settore. I premiati vengono scelti tra le eccellenze del cinema internazionale, testimoni di opere in grado di rappresentare le diverse culture e i differenti modi di raccontare storie e personaggi. Ad assegnare i riconoscimenti una giuria tutta al femminile composta dalle giornaliste: Fulvia Caprara, Alessandra De Luca, Titta Fiore, Alessandra Magliaro, Cristiana Paternò, Marta Perego, Angela Prudenzi, Barbara Righini, Marina Sanna. 

Gli Starlight Cinema International Award, sono prodotti da Starlight Movie Productions di Francesca Rettondini. I premi per il secondo anno consecutivo sono stati realizzati dal Maestro Orafo Giovambattista Spadafora, conosciuto in tutto il mondo per la creatività e l’estro dei suoi monili. 

A rendere omaggio all’arte orafa targata Spadafora a Venezia 76 sono stati in molti, da Elisabetta Gregoraci a Paolo Bonolis passando per Rino Barillari, il grande fotografo di origine calabrese giunto a Venezia per ricevere il premio “Una vita nel cinema” grazie al docufilm a lui dedicato “The King Of Paparazzi”, durante la settimana più bella dedicata alla settima arte tutti a stringere la mano e fare i complimenti a Peppe Spadafora, manager del brand, che con orgoglio porta l’eccellenza e l’unicità dell’arte orafa in giro per il mondo.

Articolo di Settimio Martire

Be the first to comment

Leave a Reply