Falconara. Assegnate le cariche tra i componenti del consiglio

Dopo le “anomale”, come sono state spesso descritte, elezioni amministrative di Falconara Albanese, dove a contendersi il ruolo da sindaco sono stati padre e figlia, si è svolto il 16 giugno il primo consiglio comunale del mandato, che ha visto la distribuzione delle nomine tra maggioranza ed opposizione.

A rivestire l’incarico di vice sindaco per il momento sarà Roberto Petrungaro, nello stesso ruolo anche nel mandato precedente, mentre quello di Assessore è stato concesso ad Arcangelo Genoese. Nominati membri della commissione elettorale Domenico Rocco e Pasquale De Luca, del gruppo di maggioranza, con Dario Belligerante e Danilo Iorio Gnisci in veste di supplenti, e Francesca Genoese del gruppo di opposizione, dove supplente sarà Ivana Frangella.

La commissione popolare dei cittadini per la corte dei conti è stata invece affidata ad Ercole Conti, attuale sindaco, Valentina Conti, capogruppo di opposizione, e Dario Belligerante. I restanti membri rivestiranno per i prossimi anni la carica di consiglieri.

«Abbiamo davvero cercato di essere fedeli a quello che riteniamo indispensabile, ovvero etica politica ed etica morale. Lo si vede nei comportamenti quotidiani che ognuno di noi ha, e questo lo abbiamo interpretato nel migliore dei modi, altrimenti non ci sarebbe stata questa risposta» esordisce Conti Senior ricordando gli 816 voti ottenuti dalla sua lista. «Dopo dieci anni Falconara riparte da 0 – dice riferendosi ai debiti legali di circa 800mila euro, ricaduti sul comune, causati dalle continue lotte delle amministrazioni precedenti, ora estinti –  quindi siamo liberi di decidere di migliorarla, anche tramite la democrazia partecipata. Siamo alle porte di questa nuova rivoluzione amministrativa e politica e dobbiamo quindi essere noi quelli in grado di interpretarla.»

Parole di incoraggiamento, come già negli incontri precedenti alle elezioni, sono state rivolte ai giovani del gruppo, ai quali i membri già presenti negli scorsi anni cercheranno di dare l’esempio, trasferendo sapere e conoscenza, ma accogliendo nuove idee e progetti, avvicinando così esperienza e nuovi punti di vista senza alcun tipo di barriera.

Sottolineando il fatto che gli uffici saranno sempre a disposizione di tutti i cittadini per qualsiasi risposta, Conti ha ribadito di aver sostenuto una campagna elettorale corretta, concludendo il suo intervento con un augurio non solo alla giunta, ma anche ai cittadini, affinché con l’aiuto di tutti si possa sbagliare il meno possibile.

«Da quando mio padre ha iniziato a fare politica, ho capito che un altro modo di fare politica esiste. Quella di Falconara va oltre i voti di scambio, le alleanze variabili, e le previsioni fataliste, poiché questa amministrazione ha restituito fiducia ai cittadini» esordisce Valentina Conti.

E prendendo spunto da un articolo uscito su Il Fatto Quotidiano, dove si parlava di quanto il voto delle amministrative del 2016 rifletta la condizione italiana di frammentazione, spaccatura, malessere e disattenzione, sottolinea: «A Falconara possiamo invece essere tutti orgogliosi del fatto che abbiamo un’identità, un senso di appartenenza, che forse oggi manca alla politica. Se riusciremo a difendere questo senso di appartenenza, insieme potremmo farlo crescere ulteriormente

«Potevano essere fatti molti “giochi” – dice riferendosi a chi trova anomalo il fatto che si sia presentata lei, figlia del primo cittadino, a capo di un’altra lista elettorale proprio contro il padre – ma la scelta è stata di trasparenza e di verità, in quanto tutti siete stati resi partecipi della strategia. Quando l’onestà intellettuale detta le regole del gioco, essa le ribalta. E il risultato elettorale è stato una risposta, vista l’affluenza alle urne». Un’esperienza nuova quella di Conti Junior, che promette in ogni caso serietà ed impegno per questa avventura, e a tal proposito ha precisato di aver aperto una pagina social dove i cittadini potranno fare suggerimenti, istanze, ma anche lamentele, oltre che personalmente, anche su una piattaforma virtuale. E conclude «Nonostante la mia inesperienza sono grata per questa opportunità, che mi aiuterà sicuramente a cresce e ad imparare».

Un piccolo rinfresco ha poi accolto i presenti, in attesa dei veri festeggiamenti per la vittoria di Unione Democratica, che avranno luogo prossimamente.

Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi