Nel Maggio dei libri, ecco le letture da non perdere…

Come i petali dei fiori anche i libri in primavera iniziano a sbocciare. E’ proprio il mese di maggio in cui l’odore dei libri inebria strade, case e librerie. Un’inondazione di sana e giusta cultura che risana le crepe nate nel corso dell’anno. “Il maggio dei Libri” è ormai diventata un’istituzione che dal 2011 ha il compito di valorizzare la lettura come bagaglio dal quale inserire, prendere e cercare. E’ l’evento che elettrizza i più affezionati e che attira i non.

E’ stata promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con la partecipazione di partner istituzionali (Presidenza del Consiglio dei Ministri, Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

Varie iniziative per rendere ancora più ricca questa campagna 2017:  “I libri nel giro” che torna con la sua quarta edizione e promuove la lettura e la cultura della bicicletta. Quest’anno il tema sarà “Giro giro tondo – 100 corse del Giro d’Italia” a cura dell’associazione Ti con Zero, che si occupa di promuovere le attività culturali della Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza.

Il progetto Libri nel Giro coinvolge le biblioteche dei comuni di tappa del Giro d’Italia (che quest’anno si svolge dal 5 al 28 maggio con arrivo a Milano), in particolare musei e istituti di cultura, e mette “in pista” 100 libri itineranti dedicati al Giro d’Italia.

Molte novità in questa edizione :
-Il “Concorso per scuole primarie e secondarie di primo grado” dedicato alle Little Free Library, le biblioteche in miniatura dove prendere e lasciare libri, in libero scambio.
– Concorso “Creativi per leggere”, rivolto alle giovani generazioni e all’importanza di portare ai loro coetanei il messaggio sul valore della lettura. I bambini e ragazzi, da soli o in compagnia, con la classe, con gli amici o fratelli possono creare una frase, un disegno, un video o anche uno spot radiofonico su quanto sia bella, divertente e utile la lettura. Slogan, disegni o i link a video e spot devono essere spediti via mail a c-ll@beniculturali.it, inserendo in oggetto “creativi per leggere” entro il 31 maggio 2017.

– È in corso la nona edizione del concorso A corto di libri. Cortometraggi nei quali si ha il compito di raccontare cosa le biblioteche e i bibliotecari rappresentano nell’immaginario comune.

Il quadro magico del “Maggio dei libri”  è proprio questo, creare un legame sano e vero tra i libri e il lettore. Nasce una vera e propria simbiosi, una sorta di alchimia che spinge tutti ad entrare nei mondi sconfinati dei libri. Possono essere piccoli, grandi, spessi o sottili ma quello che racchiudono dentro diventerà il cofanetto più prezioso, il nostro migliore amico.
I libri sono un vero e proprio sacrilegio, un testamento, la produzione esatta di tante storie, emozioni, difficili da trovare in altro. Quante vite si potrebbero vivere solo leggendo? A quanti nuovi personaggi ci si potrebbe affezionare? Quanto si potrebbe imparare da loro?

Il libro è come un “Saggio indiano” che insegna ai suoi discepoli a barcamenarsi sul sentiero della vita, inculcandogli mano a mano i valori. Un libro ti accende, ti porta dove vuoi e trasforma la tua vita in qualcosa di più bello, di più interessante di più vero. I libri i sono il cibo per la mete.

Abbiamo intervistato Silverio Curti,il libraio della libreria Mondadori di Cosenza, che ci ha consigliato alcuni libri per questo importante mese:
“Da dove la vita è perfetta” di Silvia Avallone dove racconta le vite di ragazzi, uomini e donne in una lontana, arrabbiata e ambiziosa periferia di Bologna. Tra chi si considera nato per perdere e chi ha fatto di tutto per allontanarsi dalle proprie origini, tutti sono mossi dalla rabbia di voler far parte di quel mondo pieno di perfezioni che c’è oltre.

Torna Carmen Pellegrino con “Se mi tornassi questa sera accanto”. Racconta il delicato rapporto tra padre e figlia. Un romanzo sulla distanza, a volte abissale, che può esserci tra gli esseri umani, specie se si sono amati.

Ne “Il caso Malaussène” di Daniel Pennac si trovano tutti i personaggi della saga invecchiati di vent’anni, in un mondo estremamente violento, impegnati in avventure drammatiche e ricche di colpi di scena.

“Storie della buonanotte per bambine ribelli” di Francesca Cavallo ed Elena Favilli è una raccolta di 100 vite di donne straordinarie.

Buon viaggio caro lettore
Articolo di Alessandra Caruso
Close

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi